Insegnante formato FIY
Insegnante della Federazione Italiana Yoga dal 1997.
Teacher Trainer
Insegnante certificato dal Khyf (Krishnamacharya Healing and Yoga Foundation di Chennai) e, dal 2007 , autorizzato direttamente da TKV Desikachar per la formazione di nuovi insegnanti di Yoga.

candela

Cosa è lo Yoga.

patanjali-statuaLo Yoga è un’antica pratica che valorizza le risorse interne della persona e utilizza una grande varietà di strumenti per migliorare il benessere, per conservare o ristabilire la salute. La disciplina dello Yoga è riconosciuta in tutto il mondo perché aiuta la gente ad affrontare le sfide quotidiane della vita moderna con maggiore serenità. Può essere inoltre un mezzo importante nel percorso di crescita personale e spirituale. Per iniziare a praticare lo Yoga non sono richiesti requisiti particolari. Lo Yoga è per tutti a prescindere dall’età, dal sesso, dalle credenze religiose, dal livello culturale o dalle capacità personali. Offre una vasta gamma di tecniche che possono essere adattate da un insegnante esperto ai particolari bisogni di ogni singolo praticante.

Viniyoga, il processo graduale.

tasya bhūmiṣu viniyogaḥ

“Lo spirito del termine viniyoga è partire dal punto in cui ci si trova. Siccome ognuno è diverso dall’altro e in continuo cambiamento, non esiste nel processo dello Yoga un comune punto di partenza e le risposte preconfezionate sono senza senso. Va esaminata la situazione presente e gli schemi comportamentali abitualmente radicati vanno riesaminati.” (TKV Desikachar)

 

 Nei tempi antichi in India si era compreso che ogni processo necessita di una progressione graduale, nel campo dello studio, dell’educazione, così come nella ricerca della salute e nell’applicazione di una pratica di asana. La progressione dovrebbe partire ogni volta dal punto in cui si trova una persona. Non esiste una comune linea di partenza, né a livello fisico, né di respiro, né di attenzione mentale. L’insegnante di Yoga che opera nel rispetto del processo Viniyoga sa che corpo e respiro sono modellati dalle vicende personali di ognuno. Alcuni corpi sono gravati da tensioni e spesso il peso di tali tensioni si concentra in una parte specifica, causando asimmetrie. Per altre invece la tensione “si aggrappa” al respiro, procurando affanno. Viniyoga non è uno stile e neanche una scuola, questo vocabolo sanscrito già largamente usato nell’antica tradizione vedica esemplifica la graduale progressione di un processo e sottolinea il bisogno di un’attenzione e di una cura individuale da parte dell’insegnante, finalizzata a valorizzare l’automonia e le potenzialità dello studente.